Logo Rimini it Riviera Adriatica e Romagnola
Home > Poggio Berni

Poggio Berni

La storia del comune di Poggio Berni.
Trovasi a cavallo fra il fiume Uso e il fiume Marecchia, dal suo magnifico osservatorio naturale, Poggio Berni domina le due vallate. Di antichissime origini (i primi insediamenti umani nel territorio risalgono all'età del bronzo) fu partecipe in età romana delle vicende politico-economiche della vicina Ariminum.
Durante il Medioevo fu feudo dei Malatesta seguendone le sorti e vicende. E dalla nobile famiglia fu fortificato a dovere. Nel 1600 passò di mano: a reggere le sorti del verde borgo fu la famiglia toscana dei principi Montemaggi, passati alla storia per la loro umanità. Fu tale don Sebastiano ad adoperarsi con i gran duchi per fornire alle ragazze povere da marito un'adeguata dote. A don Giacomo, invece, l'altruistico interessamento per rendere meno disumana la prigionia ai carcerati rinchiusi nelle grotte piene d'acqua.

LA GASTRONOMIA

Una cucina genuina e semplice, legata ai prodotti di una terra fertile e ricca è quella di Poggio Berni ove trionfano le paste fatte in casa: tagliatelle, tagliolini, cappelletti, ravioli, strozzapreti e passatelli. I secondi, caratterizzati da grigliate di carne e salumi, sono accompagnati dalla piadina, il pane romagnolo le cui origini risalgono addirittura all'età romana.

I vini forti e corposi come il tipico Sangiovese o il biondo Trebbiano, sono i compagni ideali di un'allegra giornata a tavola nei numerosi ristoranti che caratterizzano il nostro territorio.

Palazzo Marcosanti
Palazzo storico di Poggio Berni

Il paese fa parte dei territori della Signoria dei Malatesta.
Il visitatore rimane colpito da un potente edificio che si staglia solitario su un colle: è Palazzo Marcosanti, un`antica fattoria fortificata malatestiana. Da visitare il Molino Moroni con l`antica sala macine e l`esposizione sui molini in Valmarecchia, il Parco della Cava a testimonianza dell`importante giacimento fossilifero del fiume Marecchia.

Comune di Poggio Berni. Provincia di Rimini (Rn).

Frazioni: Carnerano, Sant'Andrea, Santo Marino, Trebbio.

Guida turistica su Poggio Berni (Rimini)

Le principali attrattive di POGGIO BERNI

Poco è rimasto del medievale castello fortificato nel 1335 dai Malatesta. Svetta, invece, sapientemente restaurato il quattrocentesco palazzo Marcosanti, un tempo fattoria fortificata, oggi sede di una lussuosa attività agrituristica. Con la "tomba" Palazzo Tosi offre agli occhi dei turisti due splendidi esempi, seppure di epoche diverse, di architettura del passato.

Poggio Berni conserva, ancora da valorizzare con la nascita di un museo, le tracce più remote della sua storia depositate nel corso dei millenni lungo il fiume Marecchia, un eccezionale contenitore di fossili, meta ambita per studiosi.
Sempre lungo il Marecchia, i tre mulini, esemplari ben conservati di un'arte, quella molitoria con le pale ad acqua, in via di estinzione. Per gli amanti della pesca è sede di un centro Pesca Coni che ha recentemente ospitato i campionati nazionali nei "laghetti" Fips, dove si svolge ogni anno un riuscitissimo palio dei somari, bene si coniuga con l'arte culinaria che ha portato la fama del verde borgo oltre confine.

Da visitare: