Logo Rimini it Riviera Adriatica e Romagnola
Home > Montecolombo

Il Comune di Montecolombo

Un paese che ha saputo mantenere una propria armonia, appoggiato, come tutti gli altri castelli malatestiani della Valconca, su una morbida collina che domina il corso del fiume e la pianura sottostante. Il centro storico ha conservato molti tratti del borgo fortificato contornato da ampi spazi verdi. L'insieme è particolarmente equilibrato. Molto evidenti sono le testimonianze dell'appartenenza del castello al fitto sistema difensivo di questa parte della Signoria malatestiana espota agli attacchi provenienti dall'alta Valconca. Notevoli le campagne con grandi vigne e uliveti: siamo in una di quelle che possiamo definire "strade del paesaggio" della Signoria.

Da notare la buona integrazione di insediamenti ed attività agricole. Da Montecolombo si raggiunge velocemente San Marino e si può imboccare la strada di fondovalle che porta direttamente verso i primi rilievi appenninici, verso un terrirorio che pian piano abbandona i tratti della bassa collina per divenire quello dei pascoli e dei boschi.

Montecolombo ha sempre mantenuto rapporti stretti con la storia di Rimini. Il paese è già governato da Rimini nel 568 e lo troviamo sotto il diretto dominio malatestiano nel 1271. Risalgono all'epoca malatestiana i vari interventi sul castello; con la vicinissima Montescudo doveva formare una solida barriera protettiva posta su questo crinale che una volta conquistato consentiva di procedere veloci verso la piana riminese.
E' difficile in realtà ricostruire con esattezza tutta la rete difensiva malatestiana che in questo territorio vedeva insediamenti fortificati sparsi a breve distanza su tutto il territorio. ancge S. Savino (oggi frazione di Montecolombo) ha la sua piccola rocca che sorveglia la strada principale e le valli circostanti. Montecolombo diviene comune autonomoi staccandosi da Montescudo nel 1815 con editto di Pio VII.

La preziosità del paesaggio che si estende su tutta l'area collinare romagnola, durante le giornate soleggiate arse dalla calura estiva, invita a fare una sosta presso le fonti di acque minerali, dalle ben note proprietà terapeutiche di S.Savino, a pochi chilometri da Montecolombo.
Gli appuntamenti estivi sono inoltre un grande richiamo per chi desidera abbandonare per un attimo l'atmosfera esuberante della costa per ritrovare la pace e la serenità della campagna. Tra i momenti più caratteristici segnaliamo quelli di tipo gastronomico come la tradizionale Sagra della Trippa e dello Strozzaprete (luglio).

Montecolombo
Montecolombo Malatestiana

Comune di Montecolombo, Provincia di Rimini:

  • Altezza sul mare: m 315
  • Distanza da Rimini: km 20
  • Frazioni: Croce, Osteria Nuova, San Savino, Taverna.

Informazioni turistiche

Centro Storico

Tutto l'abitato ha mantenuto una struttura medioevale ben riconoscibile: caratteristica la porta di ingresso con le sue forme malatestiane e degne di notale mura di cinta. Da visitare importante e suggestiva è la torre dell'orologio. L'insieme, come abbiamo già detto, ha una certa armonia e anche le verie trasformazioni e aggiunte avvenute nel corso di secoli non hanno compromesso un buon equilibrio urbanistico che ben restituisce le abitudini, gli usi e i costumi della vita di borgo.


Chiesa di S. Martino

E' la chiesa parrocchiale nel cui interno si trova un bel quadro settecentesco opera del Brancaleoni che raffigura il Santo.


Castello di S. Savino

Una piccola frazione sulla strada crinale che va verso rimini. Il borgo è bello e mantiene edifici di un qualche pregio. Evidenti le murature del castello che dopo un'opera di restauro mostrano bene la loro struttura originaria. Si tratta di un piccolo borgo che ha saputo mantenere una bella atmosfera e vitalità. Buona la vista su tutta la pianura e la parte interna della vallata del Conca.


Cartina di Montecolombo e località della Valconca di Rimini